Burrnesha: donne che vivono come uomini

Immaginate di vivere tutta la vita come un uomo: adottare le sembianze estetiche di un uomo, lavorare, interagire, dormire e svegliarsi come un uomo. Mantenere intatta la propria verginità per un giuramento che non può essere infranto. Sacrificare la propria femminilità e morire come un uomo. In Albania e in alcuni paesi balcanici, la tradizione delle Burrneshas vive nascosta dietro poche parole e dietro una cultura fin troppo antica.

Perchè una donna diventa un uomo? La società instaura una gerarchia che alcune donne non sono in grado di accettare; obbedire a un padre e dopo a un marito diventa un compito troppo grave e la pressione spinge queste donne a cercare una libertà alternativa. Come un uomo possono aquistare un nuovo status sociale e godere di quei diritti che alle donne vengono negati; in questo modo possono accedere a privilegi esclusivi, diventare il capo famiglia, bere alcool, maneggiare un’arma, evitare un matrimonio non desiderato. Il prezzo della libertà? Rimanere vergini per tutta la vita per trasformarsi e adattarsi ad un corpo costruito.

La storia delle Burrneshas è stata raccontata recentemente in un film di Laura Bispuri e interpretato da Alba Rohrwacher; “Vergine Giurata” è stato presentato al Festival di Berlino riscuotendo un notevole successo grazie anche all’eccellente interpretazione della protagonista. Il film si ispira al romanzo di  Elvira Dones con lo stesso titolo, pubblicato nel 2009 da Feltrinelli.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s